LE PRIME FIRME GIUNTE CONTRO L'IMMUNITA' PARLAMENTARE - AGGOINGI LA TUA SCRIVENDO ALL'EMAIL SOTTO RIPORTATA - CHIEDIAMO ALLA SINISTRA UN REFERENDUM ABROGATIVO SE QUESTA VERGOGNOSA LEGGE DOVESSE PASSARE....FIRMA CONTRO !

per firmare scrivi a - giornale@namir.it

 

 

L'APPELLO PER LA COSTITUZIONE

 

 

ANCORA FIRME1

ancora firme2

ANCORA FIRME3

  -----Messaggio originale-----
Da: Carboni Francesco
camera.it

Data: mercoledý 4 giugno 2003 8.11
Oggetto: Re: SCOMUNICA L'IMMUNITA' PARLAMENTARE - IL NUOVO NAMIR

continua a sostenere la comune battaglia contro l'immunitÓ-impunitÓ -


Francesco Carboni

-----Messaggio originale-----
Da:
falsariga <falsariga@yahoo.it>

Data: sabato 24 maggio 2003 0.57
Oggetto: immunitÓ

scrivevo qualche giorno fa ad un amico:
"scusami l'OT, ma stavo ascoltando il tg ed ho avuto un flash. tutto parte dal commento serale della stampa estera all'ultima trovata del magico nano (quello del milione di posti). commentando un passaggio di Le Figaro, in cui si sottolineava la differenza fra l'italiana immunitÓ parlamentare(come se i processi fossero infettivi) e la francese impunitÓ (viva la coerenza),..." tanto per gradire ciao

 

-----Messaggio originale-----
Da: Irene <
irenetommasini@inwind.it>

Data: lunedý 2 giugno 2003 14.33
Oggetto: contro l'immunitÓ parlamentare

ImmunitÓ Parlamentare??!?!? E l'Italia si definisce una DEMOCRAZIA??!?!? La giustizia deve essere uguale per tutti!
 

Irene

-----Messaggio originale-----
Da: Valeriana <
andrea.balneari@tin.it>

Data: lunedý 2 giugno 2003 15.06
Oggetto: iMMUNITA

No All' immunita'
 

ANDREA BALNEARI

-----Messaggio originale-----
Da: Marilena Tomaselli <
mtomaselli@videobank.it>

Data: martedý 3 giugno 2003 22.45
Oggetto: firmo contro l'immunitÓ parlamentare

Marilena Tomaselli,

Pedara (CT)

-----Messaggio originale-----
Da: Alessandro <
alessandro.gm@tiscalinet.it>

Data: mercoledý 4 giugno 2003 18.58
Oggetto: Vergogna!

E' passata al senato la legge contro l'immunitÓ parlamentare. Chiedo un referendum abrogativo contro questa legge salva previti e berlusconi dai processi.

  Alessandro Gambino,

Roma.

 

-----Messaggio originale-----
Da: Magazzini Comunali <
tecnico.schio@libero.it>

Data: mercoledý 4 giugno 2003 16.09
Oggetto: Firma contro l'IMMUNITA' PARLAMENTARE

Dini Dolores

S. Croce Marano (VI)

-----Messaggio originale-----
Da:
ANGELINA LAZZARETTO <newange@libero.it>

Data: mercoledý 4 giugno 2003 15.50
Oggetto: usquae...

che schifo ,"la schifani!!!" fino a quando Catilina porteremo pazienza?

-----Messaggio originale-----
Da: Angela Rizzello <
Angela.Rizzello@comune.torino.it>

Data: mercoledý 4 giugno 2003 15.30
Oggetto: contro l'immunitÓ

>angela raffaella rizzello
-----Messaggio originale-----
Da:
midimidi@freemail.it <midimidi@freemail.it>

Data: martedý 3 giugno 2003 23.27
Oggetto: Lodo Berlusconi

>
>Il pericolo Ŕ la condiscendenza di molti eroi di "sinistra" i quali - strateghi millenaristici - fanno raffinati calcoli sulle conseguenze elettorali delle proprie improvvide mosse. Tradotto per i finti imbecilli, spero che i Polito, i Macaluso, i Boato, et similia non favoriscano il disegno del Berlusca. Preferisco la ruvidezza di Tonino Di Pietro che promette di frequentare i mercati rionali per la raccolta delle firme necessarie al referendum per la distruzione della eventuale (ma probabile) legge salva mariuoli. Concludo richiamando una sensata riflessione di un magistrato riporatta da Repubblica oggi. Dice questo magistrato che se un personaggio degli esonerati dai processi schiaffasse sotto la macchina un povero disgraziato, la vedova della vittima non potrebbe avere giustizia per anni. Quanto poi alla incostituzionalitÓ della eventuale (ma probabile) legge salva mariuoli, i dubbi possono venire solo a Pera e a Schifani.


>                Michele

-----Messaggio originale-----
Da: Alessandra Lombardi <
lomb.ale@tiscalinet.it>

Data: lunedý 2 giugno 2003 13.01
Oggetto: contro l'immunitÓ

>Sono assolutamente contraria a qualsiasi forma e a qualsiasi livello di
>immunitÓ parlamentare perchÚ penso che nessuno si dovrebbe candidare con
>processi ancora in corso. Inoltre non capisco perchÚ si parla di immunitÓ
>fino al termine della legislatura ma non dell'impossibilitÓ di ricandidarsi
>finchÚ non si sia fuori da qualsiasi processo.


Alessandra Lombardi

 

-----Messaggio originale-----
Da: Rain˛ Gianfranco <
gianraino@tin.it>

Data: domenica 1 giugno 2003 20.02
Oggetto: ImmunitÓ parlamentare

Sono assolutamente in disaccordo con l'immunitÓ parlamentare!!!!!!!!!!!!
Ora e sempre!!!!!

Gianfranco

  -----Messaggio originale-----
Da: Mara.Muscetta <
mara.muscetta@wanadoo.fr>
A: Namir <
artenamir@genie.it>
Data: sabato 31 maggio 2003 19.19
Oggetto: Contro l'immunitÓ parlamentare

Mime-version: 1.0
X-Priority: 3
Content-type: text/plain; charset="ISO-8859-1"
Content-transfer-encoding: quoted-printable

Sono contraria al Lodo maccanico,   tardivo e indecente  nel momento attual=
e.
Sono  favorevole  ad una legge del genere  solo se non si riferisce ai
processi in corso , e se  include come condizione,  la ineleggibilita'  di
persone  attaccate in giustizia, con reati passati in prescrizione,
commessi in data anteriore alla loro elezione. Ancora oggi dalla Russia,
senza amore, e' attivato l'ennesimo messaggio menzognero: i giudici hanno
approfittato delle elezioni amministrative per  chiedere la condanna di
Previti... Sono contro l'immunita' parlamentare.
Spero che nella maggioranza  si levino preghiere al nostro  infausto manitou
perche' abbia la sensibilita' di passare la mano,  prima di accedere alla
presidenza dell'Unione.
                                               Caudillo ,caudillo
                                               Casini pignatillo !

Mara.Muscetta

-----Messaggio originale-----
Da: aucuccar <
aucuccar@libero.it>
A
Data: sabato 31 maggio 2003 12.51
Oggetto: in galera i lestofanti (berlusca)

E deplorevole tutto cio' che sta' proponendo il berlusca... basta ... non c'e' la facciamo piu' !!!!!!
Ma che immunita' parlamentare in galera deve andare lui ed i suoi sporchi compari............. io spero proprio che le Leggi di Natura ( che lasciano fare a tutti ma  prima o poi presentano il conto) provvedano piu' prima che poi a DISTRGGERLO.                                                                                                                            Un saluto comunista                                                                                                                            Augusto Cuccaro

-----Messaggio originale-----
Da: Elisa Scarpanti <
elisa.scarpanti@tin.it>

Data: sabato 31 maggio 2003 11.07
Oggetto: contro l'immunitÓ

Immunit├  parlamentare? Siamo tornati al medioevo e non me ne sono accorta?
Si sono dimenticati la massima che troneggia nelle aule di tribunale? Com'era? Rinfreschiamogli la memoria.   La legge ├Ę uguale per tutti!   Sua eminenza Silvio avvocato cavaliere Berlusconi, insignitosi per sua massima volont├  del potere temporale e spirituale, non pu├▓ e non deve arrogarsi il diritto di sospedere il corso della legge per i reati commesi.   Un padre di famiglia quando commette un reato penale (per cercare di migliorare le condizioni di vita della sua famiglia), una volta scoperto, non avr├  la sospenzione del giudizio fino a che il "mandato" nei confronti della sua famiglia non ├Ę scaduto, ma sar├  giudicato immediatamente nel momento in cui il reato verr├  scoperto.  Questo uomo lascier├  la sua famiglia nella "migliore" delle ipotesi nelle mani dello Stato o nella peggiore in balia di se stessa.   Perch├Ę deve essere diverso per chi "ci rappresenta"?   I nostri "rappresentanti", di sinistra o di destra che siano, devono essere soggetti alla legge come noi, "inutili" esseri umani che non fatturiamo milioni di euro al giorno.   Ti/Vi ringrazio per lo spazio. Buon lavoro. Ciao.

Elisa

-----Messaggio originale-----
Da: Associazione AYUSYA <
ass.ayusya@libero.it>

Data: sabato 31 maggio 2003 10.20
Oggetto: ImmunitÓ: ma la legge non Ŕ forse uguale per tutti?

L'immunitÓ parlamentare, estendibile per alcuni anche agli amministratori locali, Ŕ una prevaricazione di fatto allo stato di diritto: i "comuni mortali" si troverebbero nuovamente in una posizione di sudditanza nei confronti del "podestÓ" di turno. La fuorviante giustificazione all'immunitÓ che alcuni ostenterebbero con motivazioni pseudo "buoniste" di "lavorare per il bene dello stato" Ŕ semplicemente odiosa. Odiosa perchÚ fa leva su cittadini semplici o distratti pronti ad avvalorare la tesi  con fantastiche ipotesi di miglioramenti. Un cittadino, qualunque carica ricopra, deve rispondere delle proprie azioni. Se un uomo "comune" commette un errore lo stato lo punisce (che brutto termine). Se questa Ŕ la giustizia accettata dallo stato italiano e dai suoi cittadini, questa deve valere per tutti, proprio in nome della ben nota frase "La legge Ŕ uguale per tutti". Eugenia

Ass. AYUSYA

(GE)

-----Messaggio originale-----
Da: Paola <
pavoncella@ciaoweb.it>

Data: sabato 31 maggio 2003 1.50
Oggetto: no all'immunitÓ parlamentare!

contro l'immunitÓ parlamentare. che schifo.

paola torsello

 

 

!-- Inizio Codice Shinystat -->