L'INTRECCIO

INTRALCIA

WWW.NAMIR.IT

Condividi su Facebook

puoi richiedere l'intero libro - della vicenda Ambrosoli - Calvi - Sindona - scrivendo una email a - giornale@namir.it e lo invieremo alla tua email in formato word - versando una sottoscrizione di 5 euro - attraverso posta pay o visa.

Tre vite, vite che si intrecciano, vite che scelgono destini e comportamenti, vite che tendono a dare altra vita e chi a bruciare la vita degli altri. In questo vivere possiamo dire che L'Eroe Quotidiano Ambrosoli, anche se abbiamo dimostrato recentemente di non aver memoria e di non aver quindi futuro, perche' solo chi non ha memoria e non ha futuro tende a dimenticare gli Eroi Quotidiani che ci permettono di vivere e vivere liberi. Il sistema ha vinto, in crisi ma ha vinto, e con i suoi colpi di coda finanziari e guerrafondai si terr in vita eliminando la nostra. Un sistema senza controllo e un popolo che non verifica, vigila, quotidianamente l'esistenza della liberta', un popolo destinato alla sofferenza imposta e spesso scientificamente programmata per eliminarlo.

E' destinato a scomparire senza godersi quel poco di vita dignitosa per la quale Ambrosoli e non certo i Calvi e i Sindona, hanno dato se stessi. Queste tre vite intrecciandosi in mille azioni dettate e scelte dall'uomo, ad un certo punto della storia vengono alla luce e da quel momento INTRALCIANO, sono fastidiose, offrono spunti per capire il sistema e come questo trama all'oscuro per dettare regole sociali ed economiche. L'INTRECCIO INTRALCIA... e per il SISTEMA OSCURO, non c'e' altra conclusione; eliminare tutto cio' che nel bene o nel male illumina tre vite, che nella treccia si sono intrecciate. La storia comincia, ma non un giallo, non un mistero, ci sono delle domande che non hanno risposta, e una riguarda l'attuale sistema economico in crisi che calca e ripropone i stessi identici meccanismi scoperti da Ambrosoli, il quale rispondendo ad una domanda di una giornalista R.A.I , dira' che di Sindona ce ne sono e ce ne saranno altri ancora e con altre facce, se non cambieremo il METODO DELLE REGOLE... mai parole furono piu' vere, visto che proprio di - SISTEMA SINDONA - continuiamo a parlare e le BANCHE E LA FINANZA continuano ad applicare.

UN BRANO TRATTO DAL LIBRO.

Michele Sindona lo squalo della finanza internazionale e Giorgio Ambrosoli il commissario liquidatore che riesce ad inchiodarlo non si sono mai incontrati ma si controllano a distanza cercano l'uno di anticipare la mossa dell' altro.

Sindona spregiudicato, ambizioso, senza scrupoli, costruisce in pochi anni un impero finanziario che arriva fino in America, attraverso legami strettissimi con la massoneria con la mafia con il vaticano con il servizi segreti.

Ambrosoli e inflessibile il suo lavoro non conosce soste don Michele muove tutte le sue risorse per fermarlo una vera propria azione criminale, fatta da pressioni condizionamenti minacce, ma Ambrosoli non si ferma da tempo decide di percorrere una strada senza ritorno.

Nel 1920 la Sicilia e una terra rurale e povera. A Patti, in provincia di Messina, nasce Michele Sindona, un bambino taciturno e riservato dal volto pallido, la famiglia e' modesta, suo padre e' un impresario di pompe funebri.

Michele studia va al liceo si laurea in legge, quando gli alleati sbarcano in Sicilia nel 1943 Sindona un giovane commercialista una delle poche persone istruite di Patti e si dice che gli agenti segreti al seguito delle truppe americane girano per i paesi via via conquistati con una lista di 850 di persone amiche da contattare per facilitare le operazione militari, questa lista era stata redatta dal boss italo americano Lucky Luciano padrino dei due mondi.

SEGUE SUL LIBRO DA RICHIEDERE IN EMAIL.