IL POTERE LOGORA E BASTA.

Condividi su Facebook

In base alla sconfitta delle ideologie per merito del populismo di cui l'ITALIA e quindi il suo popolino e' stato sempre intriso … scientificamente e non... perche' se e' vero che la TV primo mezzo di comunicazione ci ha massacrato la testa vero anche che non abbiamo avuto mai voglia di ripararla leggendo e informandoci.

Non rimane quindi che parlare di POTERE... sia esso ISTITUZIONALE – o ILLEGALE … sempre lo stesso ed e' in mano AI RICCHI e' solo per pochi e viene difeso in parte dalle istituzioni, attraverso armi ed eserciti e in parte dal DIO DANARO comprandosi consensi e soprattutto gli intellettuali che potrebbero combatterlo.

OGGI IN ITALIA il POTERE viene definito MASSONE... affrontero' successivamente LA MASSONERIA che nella sua esistenza dimostra di non avere cultura... sta di fatto che e' … in termini semplici... un gruppetto di uomini POTENTI che si riuniscono per fare veri e propri COLPI DI STATO attraverso il controllo economico. Di recente mi ha sconvolto pensare che la PROCURA DI PALERMO e una inchiesta fatta archiviare immediatamente dal governo – definita – CRIMINALITA' – cercava di far luce sulle stragi di FALCONE E BORSELLINO definendole non stragi di MAFIA ma stragi DI POTERE attuate per applicare un vero e proprio GOLPE BIANCO cioe' un colpo di STATO che a nostra insaputa realmente accaduto.

IL POTERE si diffonde per anelli concentrici. Chi ha accesso diretto al re... partecipa del suo potere, perche' ha diritto di frequentarne L'ANTICAMERA, un ingresso verso l'orecchio del potente, un corridoio verso la sua anima, a sua volta potente a tutti gli effetti. Quanto piu' il potere si concentra in un luogo preciso, nelle mani di un singolo o, come si suol dire, di un vertice... tanto piu' violenta, accanita e muta diviene allora la lotta contro coloro che occupano l'anticamera e controllano il corridoio.

MAX WEBER, per il padre della sociologia contemporanea il potere si divide in tre tipi : il potere legale, cioe' quello fondato sulla diffusa convinzione della legittimita' di un ordinamento che ne scrive le funzioni e i limiti ; IL POTERE TRADIZIONALE, fondato sulla credenza nel suo carattere – SACRO – e dunque duraturo ; IL POTERE CARISMATICO , fondato sull'eccezionalita' del carisma. Sul fascino, cioe' di chi diviene istintivamente riconosciuto – UOMO DI POTERE -. e in quanto tale ritenuto – dotato di qualita' sovrumane o quanto meno eccezionali – necessariamente confermate da ripetuti successi tali da assicurare concreti vantaggi a chi lo segue.

La parola POTERE viene dal latino e significa essere capaci di. Il potere dunque l'insieme delle facolta' che consentono di far fare agli altri quello che si vuole.

L'UOMO DI POTERE si sente libero e forte come un re, ma come un re schiavo della propria irrefrenabile passione e del sistema cui deve il proprio smisurato privilegio.

PER ESSERE OBBEDITO il leader democratico deve avere un'autorita' riconosciuta, ma per conservare intatta questa autorita' deve rispettare le persone che guida o la carica che ricopre. Possibilmente entrambe. Il POTERE infatti dovrebbe sempre precedere e mai seguire il sentimento popolare.

IL POTERE che infiltra il potere e si nutre solo di se'. Il potere infecondo. E' questo il rischio e al tempo stesso la certezza. Il potere un mezzo ma in mancanza di una visione da realizzare, finisce sempre per divenire un fine.

BASTA GUARDARE i dati su istruzione, occupazione, sanita', PIL, risparmio, criminalita' e servizi pubblici in generale per capire che di italie ne esistono quantomeno due. E non possibile tenerle unite svalutando la lira o aumentando il debito pubblico come stato fatto durante i primi cinquant'anni di storia repubblicana. Tenendo conto dell'ormai evidente residualita' del potere politico centrale, non da scemi pensare a due STATI. Il NORD che si ispira alla BAVIERA e il SUD alla MACEDONIA. Un NORD nell'orbita tedesca e il SUD in mano alla criminalita' organizzata. Se non accadra' sara' perche' l'EUROPA non lo consentira'. Se lo STATO italiano conserva la sovranita' sull'intero suo territorio, dunque, sara' grazie all'EUROPA, sempre ammesso che la stessa non intenda sfruttare e comprare quello che di buono abbiamo fatto sulla nostra penisola, perche' il POTERE investe e sfrutta e a questa caratteristica non puo' rinunciare altrimenti non sarebbe POTERE.

IL POTERE per sua natura esclusivo. Ci sono solo due modi per accedere al potere occupandone gli spazi. Conquistarlo con la forza, sovvertendolo cosa che in ITALIA non mai accaduto... OPPURE assomigliargli per esserne di conseguenza cooptati. Volendo pertanto evitare soluzioni cruente, non resta che la strada della cooptazione. Strada comunque stretta poiche', le oligarchie politiche e NON sono attaccate alle proprie poltrone e pertanto restie a cedere spazi che considerano non a torto VITALI e mutevoli nella forma.

Chi ha la fortuna di entrare in parlamento, infatti, puo' forse uscirne ma raramente uscira' anche dall'establishment. Si parla di – sistema delle porte girevoli – nel senso che chi fa parte del giro e viene espulso dalla politica attiva messo spesso ( anche se, causa le privatizzazioni, oggi meno d'un tempo ) nelle condizioni di varcare nuove soglie attraverso le quali finira' per ricoprire incarichi, ottenere consulenze, figurare in consigli di amministrazione, dirigere enti pubblici, guidare un'authority. I posti non mancano : si calcola che di politica in ITALIA vivano circa 200 mila persone. Solo le aziende pubbliche di servizi locali sono 5963 e mettono a disposizione la bellezza di 19.824 poltrone nei relativi consigli di amministrazione. E' QUESTA LA VERA SPESA PUBBLICA CHE PESA AL NOSTRO PAESE … non gli operai pubblici ma I VERTICI PUBBLICI.

LE NOSTRE GRANDI DOTI NAZIONALI sono la fantasia, la voglia di non lavorare e l'invidia. Ho detto invidia non odio. L'odio e' una cosa seria che comporta azioni estreme e spesso contrarie all'utile individuale. Per questo noi italiani non ne siamo capaci... ODIARE IL POTERE tutti insieme sarebbe azione collettiva … e il POTERE STESSO ne sarebbe annientato... in realta' ognuno di noi pensa a se stesso in questo che il POTERE HA VINTO... negli anni settanta il POTERE nelle fabbriche invento i COMPARTIMENTI STAGNO... cioe' luoghi dove al massimo potevano lavorare tre o quattro operai... realizzo' tutto questo per evitare che gli operai si organizzavano collettivamente sui problemi della produzione e contro IL POTERE. La faccenda e' uscita dalla fabbrica... hanno fatto sparire libri … hanno comprato le intelligenze che ora sono tutte servili al padrone... hanno amplificato il primo mezzo di comunicazione la TV... hanno addormentato le coscienze... cosa facile ne nostro paese … da una parte la chiesa dall'altra il potere non potevamo che venir su IDIOTI tanto... che per uscire dalla crisi economica collettiva e mondiale... ogni italiano al massimo pensa e spera e prega di vincere a lotto, alimentando ancora una volta con il GRATTA E VINCI qualunquista il POTERE che da sempre ci rende...

FOTTUTI PERDENTI malati individualisti CONTROLLABILI.

B.K