GRASSI SI SEDENTARI NO !

L’attivita’ fisica oramai dimostrato non aiuta a perdere peso ma aiuta ad equilibrare e a mantenere sano il corpo. Tutti gli studi scientifici e statistiche concordano che si puo’ essere grassi, ma bisogna essere sportivi.

I comportamenti legati ad uno stile di vita scorretto, cioe' sedentari senza assumere frutta e verdura, sono piu' dannosi per il cuore del grasso in eccesso. Uno studio ha monitorato piu' di trecentomila europei e chi non fa nessuna attivita' fisica, corre il rischio di morire precocemente il doppio di chi si muove. Un europeo su cinque completamente sedentario e basterebbero 20 minuti di camminata veloce alla settimana per ridurre il rischio di infarto.

Lo stesso studio ovviamente ci dice che il problema di chi grasso quello di diventare diabetico, poblema che chi magro non ha. La sedentarieta' imposta dagli anni moderni e dai lavori in ufficio dimostra inevitabilmente che non il grasso ad essere il pericolo numero uno della salute ma lo stare fermi e non svolgere mai attivita' sportiva. Basta pensare che 270 ore di attivita' fisica l'anno allungano la vita' di tre anni e ritardano il sopraggiungere di malattie Soprattutto cardiovascolari.

C'e' anche un altro modo per ridurre le calorie in eccesso. USARE IL CERVELLO ! ... se proprio non si vuole fare attivita' fisica, leggere libri proporre idee creare viaggiare e fare sesso, brucia una quantita' di calorie. Circa due milioni di anni fa l'uomo fece un passo evolutivo enorme grazie al quale il cervello divento' piu' grande, mentre l'intestino si ridusse di un terzo, in particolare il colon che oggi in proporzione molto piu' piccolo di come era.

Il motivo ? La cottura dei cibi. Usando il fuoco abbiamo demolito rapidamente gli amidi complessi senza passare tanto tempo, come fanno i ruminanti, a masticare e digerire il cibo. Riducendo l'intestino le nostre energie e calorie sono andate altrove, la scelta piu' ovvia fu il cervello ed proprio questo a consumarne circa 300 calorie al giorno anche quando non lo usiamo granche' come capita in Italia.

Il cervello non si puo' spegnere, anche quando dormiamo continua a consumare la stessa quantita' di energia e si accaparra piu' della meta' del glucosio che abbiamo nel sangue. Tuttavia guardare un ora di tv fa bruciare al cervello solo 40 calorie, leggere un capitolo di un libro circa il triplo... sara' anche per questo che vediamo soltanto tv e rimaniamo grassi ?

Riassumendo il grasso non porta a complicanze cardiache come intendono farci credere, la sedentarieta' che ci spinge ad un decesso rapido tre volte maggiore rispetto a chi usa il cervello o muove le chiappe almeno una volta a settimana. Quindi grassi si … ma se ci si muove.

Ad esempio vogliono farci credere che i zuccheri sono pericolosi, e continuano ad rifilarci prodotti light ( che fanno malissimo come ad esempio il decaffeinato ) ... ma a Cuba dimostrato scientificamente consumano tre volte piu' zuccheri di un americano medio, e non sono affatto grassi ne soffrono di malattie glicemiche, o in Grecia mangiano 4 volte piu' grassi di una persona media europea, e pur essendo obesi sono uno dei popoli piu' in salute. Quindi non il grasso che compromette il cuore, ma la inattivita' fisica... e fare attivita' non significa dimagrire ma significa proteggerci dalle malattie, il contrario cioe' di quello che affermano le multinazionali dei prodotti in commercio in merito alle diete e non.

 

    prima pagina.

contatore http://artenamir.interfree.it

e forum